Rigenerazione Tissutale

La rigenerazione di tessuti e interi organi a partire dalle cellule staminali è una delle frontiere più promettenti della ricerca biomedica.

Durante tutta la vita adulta dell'organismo si assiste a un continuo bisogno di produrre nuove cellule per rimpiazzare quelle perse durante il differenziamento, l'invecchiamento cellulare o il danno tissutale. A garantire l'omeostasi dei tessuti ci pensano le staminali: cellule capaci di autorinnovarsi ma anche in grado di generare i progenitori che, differenziandosi, danno origine a tessuti e organi. Ma non è la sola funzione delle staminali. Queste particolari cellule sono anche le protagoniste della risposta alle lesioni. A seguito di una lesione la prima risposta è l'infiammazione che richiama le cellule del sistema immunitario nel sito danneggiato. Qualche giorno dopo inizia la seconda fase nella quale le cellule staminali dell'epidermide si moltiplicano dando origine ai progenitori, responsabili della formazione di nuovo tessuto. La terza fase, detta di rimodellamento, segna la fine della risposta al danno: tutti i processi attivati dopo la lesione cessano e si ripristina la normale struttura del tessuto. 

E' oggi possibile stimolare la rigenerazione tissutale attraverso l'inoculo nelle sedi desiderate di un composto di cellule staminali prelevate dal paziente, in combinazione con biomateriali di nuova concezione e fattori di crescita per le cellule. Queste cellule interagendo con le cellule del tessuto ospite daranno il via ad un processo di proliferazione e sostituzione cellulare che porterà alla rigenerazione del tessuto.

 

 

Lipo-grafting

Oggi è possibile estrarre le cellule staminali mesenchimali dal tessuto grasso e reimpiantarle nelle sedi desiderate combinandole con fattori di cresita derivati dal sangue dell'ospite e derivati biocompatibili sintetici.

Attraverso una mini-liposuzione viene prelevato il grasso e quindi processato per estrarre le cellule staminali mesenchimali. Contemporaneamente viene eseguito un piccolo prelievo ematico dal quale viene estratto il PRP (plasma ricco di piastrine) che contiene un'elevata quantità di fattori di crescita tissutali. Questi due prodotti vengono quindi combinati eventualmente addizionando complessi vitaminici o acido ialuronico in modo da creare un composto assolutamente biocompatibile ad alto potenziale rigenerante.

Il composto viene quindi inoculato nei siti bersaglio e dopo pochi giorni si attiva un processo rigenerativo cellulare che porta alla sostituzione della componente cellulare danneggiata del tessuto. Il tessuto rigenerato e ringiovanito nella sua componente cellulare sarà di nuovo in grado di svolgere la sua funzione più efficacemente.

 

Questa tecnica consente quindi non solo la riparazione di tessuti danneggiati ma anche il ringiovanimento del tessuto che ritrova elasticità, tono e funzionalità.

Le applicazioni di questa tecnica sono molteplici, presso il nostro centro viene utilizzata per:

 

Ringiovanimento Vaginale

Nelle forme più importanti di atrofia vaginale è possibile stimolare la rigenerazione della mucosa con questa tecnica. La procedura è ambulatoriale e non dolorosa e consente di migliorare l'elasticità e la secrezione della mucosa vaginale. Questa tecnica si è dimostrata utile anche nel trattamento di alcune forme di difficoltà o dolore nei rapporti sessuali. 

 

 

Ringiovanimento Regione Anale e Perianale

Attraverso la rigenerazione del tessuto perianale o anale è possibile migliorare non solo l'estetica della pelle ma anche la sua funzionalità. 

E' possibile utlizzare questa tecnica anche nelle forme di proctite (infiammazione rettale) cronica post chirurgica o radioterapia.

 

 

Trattamento dell'Incontinenza Urinaria

Attraverso una procedura ambulatoriale e non dolorosa è possibile trattare alcune forme di incontinenza urinaria.

 

 

 

Trattamento dell'Incontinenza Fecale

Questa tecnica consente di stimolare la rigenerazione del tessuto muscolare sfinterico andando a migliorare alcune forme di incontinenza fecale principalmente legate a deficit o lesioni muscolari dello sfintere anale.

 

 

Trattamento delle Fistole Perianali

Attraverso il lipo-grafting è possibile trattare alcuni tipi di fistole perianali. La tecnica si è dimostrata particolarmente efficace nelle fistole recidive e in quelle nei pazienti affetti dal morbo di Crohn. La procedura assolutamente non dolorosa è normalmente eseguita in regime ambulatoriale e prevede un immediato ritorno alle normali abitudini di vita.

 

 

Trattamento delle Cicatrici Vaginali o Perianali

Con questa tecnica è possibile rendere meno evidenti e sopratutto più elastiche le cicatrici da episiotomia durante il parto o dopo interventi chirurgici. Il lipo-grafting si è dimostrato utile anche nel trattamento delle cicatrici dolenti o retraenti della regione vaginale o perianale.

I migliori risultati si ottengono con il trattamento precoce delle cicatrici a distaza di pochi mesi dalla loro creazione. Questa tecnica non condiziona in alcun modo la fase dell'allattamento e può quindi essere eseguita anche nei primi mesi dopo il parto. 

 

 

Trattamento delle Cicatrici Antiestetiche

La tecnica del lipo-grafting può essere utilizzata anche in molte delle cicatrici antiestetiche successive a traumi o interventi chirurgici.

 

 

Trattamento delle Ferite Complesse

Con questa tecnica è possibile trattare anche alcune delle ferite complesse che con le terapie convenzionali richiedono molti mesi di medicazioni per giungere alla loro chiusura.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Centro Pontino del Pavimento Pelvico 2016