Ringiovanimento Vaginale e Anale

 

Il passare del tempo insieme alle modificazioni ormonali che le donne hanno durante la gravidanza o con la menopausa producono una serie di modificazioni anatomiche e funzionali a carico dell’apparato genitale che portano ad un progressivo deterioramento delle sue funzioni. Il cambiamento coinvolge ogni tessuto, determinando un quadro complessivo di atrofia genitale: la cute vulvare perde elasticità, le mucose vaginali diventano sottili e poco lubrificate e i muscoli del perineo perdono tono.

La secchezza vaginale, il dolore o la riduzione della sensibilità e del piacere durante i rapporti sono solo alcune delle conseguenze dell’invecchiamento genitale. 

Oggi attraverso le moderne tecniche di medicina rigenerativa è possibile ridare il giusto trofismo ai tessuti vaginali, ringiovanendoli e migliorandone la funzionalità.

Poiché i segni dell’invecchiamento genitale sono differenti da donna a donna è importante valutare accuratamente ogni caso per riuscire ad offrire la migliore soluzione terapeutica personalizzata.

A seconda delle alterazioni anatomiche presenti in ciascuna donna è possibile progettare un percorso terapeutico personalizzato. Nel nostro Centro è possibile eseguire il ringiovamento genitale con le più moderne tecniche come:

 

 

Biorivitalizzazione genitale

Questa metodica innovativa, si prefigge di prevenire e combattere i segni dell'invecchiamento favorendo il benessere e l’equilibrio di cute e mucose. La metodica consiste nell'utilizzo di sostanze biostimolanti che nutrono i tessuti e riattivano il fisiologico turnover cellulare. La riattivazione cellulare porta ad un miglioramento del trofismo e dell'elasticità del tessuto con un incremento della sua funzione. Le sostanze biorivitalizzanti sono a base di complessi vitaminici, acido ialuronico, aminoacidi e stimolanti del collagene. Secondo le necessità di nutrimento del tessuto e della velocità di ringiovanimento desiderata queste possono essere somministrate attraverso l'assorbimento diretto da parte del tessuto (applicazioni locali) che può essere velocizzato attraverso l'uso della tecnica di veicolazione transdermica mediante elettroporazione oppure mediante infiltrazioni con aghi sottilissimi. 

 

 

Ringiovanimento laser 

Attraverso l'utilizzo di un moderno laser a CO2 controllato da un sistema computerizzato che agisce delicatamente sui tessuti stimolando la produzione di collagene e aumentando l'irrorazione sanguigna. Questa azione provoca un'ispessimento dell’epitelio vaginale ed un maggiore turgore e idratazione delle mucose con un conseguente miglioramento della funzionalità di questi tessuti.

L'azione del laser produce anche la morte dello strato cellulare più superficiale che favorisce il rinnovamento delle cellule portando al ringiovanimento del tessuto.

 

 

Rigenerazione tissutale mediante cellule “staminali”

Negli ultimi anni studiando la capacità rigenerativa dei tessuti del corpo umano è stato possibile ideare tecniche che inducono la rigenerazione della componente cellulare di un preciso organo. Queste tecniche di bioingegneria partono dal presupposto che nei tessuti con alto potenziale proliferativo, come il tessuto ematopoietico, gastrointestinale o l’epitelio della cute, i tessuti si rigenerano continuamente grazie alla presenza delle cellule staminali e quindi queste cellule una volta selezionate e trapiantate in uno specifico sito possono dare il via alla rigenerazione di quel tessuto.
La rigenerazione tissutale dei tessuti vaginali si basa sull'utilizzo di cellule totipotenti (cellule con la capacità di diventare tessuto mucoso o epiteliale) presenti nel tessuto grasso che vengono prelevate attraverso una mini-liposuzione. Queste cellule, opportunamente selezionate e addizionate con una soluzione ricca di fattori di crescita (fattori di crescita derivati dalle piastrine) possono essere trapiantate nel tessuto sottocutaneo e portare alla rigenerazione della cute e della mucosa vaginale.

Nei casi meno complicati in cui è sufficente la sola stimolazione alla rigenerazione dei tessuti è possibile intervenire con il PRP (plasma ricco di piastrine). Questa soluzione è un potente concentrato di fattori di crescita in grado di stimolare la rigenerazione dei tessuti.  Si ottiene grazie a una tecnica che prevede la centrifugazione del sangue autologo (cioè prelevato dallo stesso paziente) all’interno di un processo che termina con la produzione di una parte di plasma ad alta concentrazione di piastrine. Questa tecnica che viene eseguita già da anni in medicina rigenerativa (infiltrazione delle articolazioni, in odontostomatologia e chirurgia maxillofacciale, nelle ulcere cutanee) trova oggi un efficace applicazione per il ringiovanimento genitale.

Liposcultura Vulvare

 

La liposcultura vulvare è una tra le più moderne tecniche di chirurgia estetica intima e consente di rimodellare i genitali esterni femminili in modo da attenuare gli effetti dell'invecchiamento o correggere fastidiosi inestetismi.

 

Vai alla Notizia

Elettroporazione

 

Oggi è possibile ringiovanire gli organi genitali mediante una nuova tecnica che consente di migliorare ed accellerare l'assorbimento attraverso cute e mucose di sostanze nutritive e farmaci.

 

Vai alla Notizia

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Centro Pontino del Pavimento Pelvico 2016