Le Modificazioni Anatomiche

nel periodo Post-Gravidico

 

 

 

Le modificazioni anatomiche ed ormonali che accompagnano la gravidanza (distensione e rilasciamento dei muscoli addominali) sono spesso causa di danni permanenti alla componente muscolo-aponeurotica della parete addominale con l'allontanamento dei capi dei muscoli retti addominali. Questo può accadere anche nelle persone in sovrappeso oppure in seguito ad uno sforzo nei soggetti predisposti.

Tale condizione che prende il nome di diastasi dei muscoli retti produce una perdita della funzione contenitiva della parete addominale anteriore. Il risultato è la protrusione attraverso la regione mediana del contenuto addominale con la formazione di un inestetico rigonfiamento. Tale condizione anche se non patologica, alla lunga, soprattutto nelle forme più ampie, può influire sulla meccanica respiratoria. Spesso alla diastasi dei muscoli retti soprattutto nelle forme post gravidiche si associa anche l'ernia ombelicale.

 

 

L'aumento di volume dell'addome durante la gravidanza porta ad una forte distensione della cute e del sottocute che molto spesso supera la capacità elastica del tessuto. Si creano così le inestetiche smagliature. Dopo il parto il tessuto stirato tende a non recuperare la sua dimensione iniziale e così come accade per le persone che subiscono un forte dimagrimento la cute ed il sottocute rimangono ridondanti. Questo porta alla formazione dell'inestetica pancetta rilassata fino a divenire un'addome pendulo.

 

Questi inestetismi sono conseguenze molto frequenti della gravidanza ed hanno spesso ripercussioni psicologiche sulle donne che vedono alterata la loro immagine corporea.

Diversi studi scientifici dimostrano come la perdita dell'accettazione della propria immagine corporea legata a queste sequele della gravidanza siano spesso alla base delle deressioni post-partum e delle crisi di coppia. 

Oggi grazie alle moderne tecniche di medicina estetica e di chirurgia plastica è possibile correggere questi inestetismi che non vanno più accettati come una penitenza da pagare per la gioia dell'essere madre.

Attraverso procedure come la biostimolazione o la rigenerazione tissutale oppure grazie ad interventi come l'addominoplastica o i lifting vaginali è possibile riacquisire un aspetto tonico e piacevole.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Centro Pontino del Pavimento Pelvico 2016